TERREMOTO CENTRO ITALIA – AMELI (ANCI GIOVANI MARCHE): “DOPO IL DOLORE LA SPERANZA DI RICOSTRUIRE, CON GLI UNDER 35 IN PRIMA LINEA”

[30-08-2016]

“Le terre vicino la mia Ascoli sono diventate luoghi di crolli e di morte, sorde e buie al calare della notte. Il sonno interrotto all improvviso da un boato lacerante, le continue peggiori notizie che arrivavano, non le dimenticheró mai.  La tristezza e le lacrime che hanno cosparso il volto di ognuno di noi in questi giorni, devono lasciare spazio alla speranza di ricostruire. Nonostante le tante fratture sociali che attraversano il nostro paese, in queste ore abbiamo visto un’Italia stupenda”.  Lo afferma in una nota Francesco Ameli, coordinatore Anci Giovani Marche.
“Abbiamo visto ragazzi partire di notte per andare a scavare a mani nude già dai primi minuti successivi alle 3:36, giovani di movimenti ed associazioni che si sono uniti ed hanno dato il loro contributo nella raccolta di materiale per i terremotati e lo faranno anche nei prossimi mesi, giovani che hanno dato assistenza nel triste giorno dei funerali di stato.  Tutto ciò – aggiunge Ameli – mi da’ la certezza che nelle prossime settimane e mesi, saremo in tanti a continuare a fare la nostra parte.
Ed in particolare lo saranno i giovani amministratori, ai quali sento il dovere di esprimere la mia più sentita gratitudine. Non si sono mai tirati indietro dall’aiutare il prossimo ne’ lo saranno nei giorni che verranno.  Grazie alla loro passione per la propria terra, i borghi devastati saranno in grado di tornare a vivere. Una speranza che diventerà certezza”, conclude il coordinatore Anci Giovani Marche. (com/gp)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inline
Inline